Testata La Nazione (ed. Umbria-Terni)
Titolo Prodotti non sicuri Scatta il maxi-sequestro Bloccati 73mila oggetti
CONTROLLI VESTITI, BIGIOTTERIA E GIOCHI - PERUGIA - CIRCA 73 MILA prodotti sono stati sequestrati dalla guardia di finanza di Perugia, che ha riscontrato 14 violazioni al Codice del consumo, durante una serie di controlli ad esercizii commerciali svolti in tutta la provincia. Le irregolarità riscontrate hanno riguardato la commercializzazione di articoli ritenuti non sicuri, in quanto privi dell' indicazione della relativa composizione merceologica, nonché del Paese d' origine. Fra questi, accessori per l' abbigliamento, bigiotteria e pure giocattoli. Nel settore della contraffazione, sono stati sottoposti a sequestro quasi 900 prodotti, tra cui capi di abbigliamento (maglie, felpe, borse e cinture recanti noti marchi commerciali) e giocattoli. Inoltre, è stato individuato un esercizio commerciale sprovvisto dell' autorizzazione amministrativa alla vendita di oggetti in argento, prescritta dal Testo unico di pubblica sicurezza. In questo caso sono stati sequestrati oltre 500 oggetti, tra anelli, orecchini e bracciali, per un peso complessivo di 1,5 chilogrammi di argento. L' operazione - spiega una nota della Finanza - si colloca nell' ambito della missione istituzionale del Corpo volta al contrasto dell' illegalità economica e finanziaria, con lo scopo di reprimere i fenomeni di abusivismo commerciale e tutelare il corretto andamento del mercato dei beni e dei servizi. L' intensificazione dell' attività delle fiamme gialle persegue un duplice obiettivo: salvaguardare l' economia legale e gli imprenditori onesti, cui si affianca l' imprescindibile esigenza di tutelare la salute e la sicurezza dei consumatori, soprattutto i più anziani ed i giovani.