Testata Italia Oggi
Titolo Sindacati a confronto
Sarà probabilmente l' ondata di caldo africano che nelle ultime settimane ha colpito il paese, ad aver convinto il presidente di Anc Marco Cuchel ad avere un' altra sortita che si può definire quantomeno fuori luogo e inconcludente. Nonostante il caldo però, l' Ancl conserva ancora adeguata intelligenza e razionalità. Pertanto si ritiene che l' ennesimo e inutile attacco di Anc ai Consulenti del lavoro e, in particolare, alla Fondazione Studi, sia l' ulteriore dimostrazione che il Dott. Cuchel vorrebbe tanto essere un consulente del lavoro! Ebbene l' Ancl si impegnerà per trovare un Consulente del lavoro che sarà disponibile ad ospitarlo in studio ed a fargli fare il praticantato per la professione di Consulente del lavoro e successivamente potrà fare l' esame di stato affrontando la verifica di competenza professionale su diversi temi e principalmente il diritto del lavoro e della previdenza sociale. Onestamente, l' Ancl non comprende le ragioni reali per le quali la Anc, con assoluta regolarità, produca pubblici attacchi contro l' ordine professionale, così come fatto con il comunicato stampa dello scorso 30 giugno sulla questione relativa al commento che, la Fondazione Studi dei Consulenti del Lavoro, ha elaborato su una sentenza di cassazione relativa all' abusivismo professionale nell' ambito delle prestazioni di consulenza del lavoro. Non esiste alcuna interessante risposta di merito, sul comunicato stampa di Anc, viene solo da affermare che sarebbe ormai maturo il tempo che Anc ed i «commercialisti di area lavoro» si capacitassero del fatto che loro non sono consulenti del lavoro, al massimo possono essere autorizzati a svolgere l' attività di consulenza del lavoro. Ora, non si ritiene necessario chiarire che la legge 12/1979 istituisce la professione di Consulente del lavoro e, pertanto, Anc non dovrebbe essere ossessionata dalla legge istitutiva di un ordine professionale diverso da quello in cui sono iscritti i suoi associati, ma si ritiene, soprattutto, che siano ben altri i problemi e i legittimi interessi dei Commercialisti che sono fieri di essere iscritti al proprio ordine; salvo il caso in cui il dott. Cuchel non voglia sostenere che la Anc si occupa solo dei commercialisti che fanno consulenza del lavoro e pertanto dovrà preoccuparsi di cominciare a sgomitare all' interno di questa area perché è noto come nella stessa si stiano moltiplicando le iniziative associative che, evidentemente, aggiungono un' ulteriore minuscola sigla associativa al già numeroso gruppo di piccole realtà sindacali che caratterizzano il sistema di rappresentanza dei commercialisti. Sarebbe utile, magari, preoccuparsi di come professionisti che svolgono consulenza del lavoro non abbiano alcun obbligo di Fco sulle materie legate all' amministrazione del personale, al diritto del lavoro ed alla previdenza sociale. Un breve cenno sul metodo utilizzato dall' Anc. Ci si chiede a chi sarebbe rivolto il comunicato stampa del 30 giugno e quali finalità associative si propone se non quella di affermare l' ovvia circostanza che i commercialisti possono svolgere l' attività di consulenza del lavoro; in ragione di ciò ci permettiamo sommessamente di evidenziare al dott. Cuchel che coprire i bisogni della pancia dei commercialisti rappresenta una strategia sindacale di breve respiro e di scarsa utilità, infatti in tale maniera si possono suscitare simpatie ma non adesioni di menti pensanti. L' Ancl ritiene che nell' ordine dei commercialisti vi siano tante menti pensanti ma, evidentemente, l' Anc non comprende che esiste una sede utile al confronto quale è quella della Confprofessioni; probabilmente il dibattito sarebbe comunque aspro ma avrebbe la peculiarità di essere sostanziale e non gridato a mezzo stampa oltre che utilmente articolato all' interno della confederazione che aggrega le esigenze di tutte le associazioni di rappresentanza delle professioni ordinistiche. In fondo dispiace aver impegnato lo spazio della pagina per discettare di quello che fanno altre associazioni ma evidentemente anche l' Ancl non è perfetta e certamente potrà migliorare.