Testata L'Arena
Titolo Sartori: «In un' app tutti i dati della certificazione dei vini»
La certificazione, fattore di marketing per le imprese vitivinicole. È la proposta lanciata dal presidente di Siquria, Società italiana per la qualità e la rintracciabilità degli alimenti, Luca Sartori, durante un recente incontro che si è svolto a Firenze, all' Accademia dei Georgofili. L' idea si basa sulla possibilità di rendere anche il consumatore parte integrante del processo di validazione enologica. «Gli innumerevoli dati che vengono acquisiti durante il percorso di tracciabilità dei vini», afferma Sartori, imprenditore vitivinicolo e anche presidente del Consorzio di Tutela vini Valpolicella, «dovrebbero essere resi disponibili, anche attraverso lo sviluppo di una specifica app, a testimonianza dell' attività che attesta l' autenticità e l' unicità del prodotto». Attraverso l' applicazione digitale, «si consoliderebbe», aggiunge, «il legame con la denominazione, il produttore e il suo territorio. In tal modo si contribuirebbe senza dubbio a supportare e amplificare la comunicazione e la conoscenza dei vini di qualità».L' ulteriore valorizzazione del processo sarà uno degli obiettivi di Sartori, da poco riconfermato per il prossimo triennio alla guida di Siquria, ente veronese autorizzato dal ministero delle Politiche agricole e forestali alla certificazione delle produzioni enologiche delle province di Verona e Vicenza.L' assemblea dei soci ha rinnovato l' organo amministrativo, confermando il presidente, ai vertici della società fin dalla sua costituzione nel 2009. È stato inoltre nominato un amministratore delegato, Guido Giacometti, già direttore generale di Siquria. L' ente si è distinto negli anni per aver attuato, primo tra tutti, una politica di semplificazione dei complessi adempimenti burocratici che riguardano il mondo del vino. Ciò è avvenuto anche grazie all' implementazione di una piattaforma telematica dedicata, sviluppata in collaborazione con la società Validus srl di San Bonifacio, che oggi è usata in buona parte d' Italia dai vinificatori.Siquria non si limita a certificazioni in ambito enologico e ha ampliato l' operatività al biologico e alla produzione integrata, che prevede un uso più limitato e razionale di fertilizzanti e agrofarmaci, rendendo l' agricoltura più sostenibile e rispettosa dell' ambiente. Va.Za.© RIPRODUZIONE RISERVATA© RIPRODUZIONE RISERVATA.