Testata Il Messaggero (ed. Frosinone)
Titolo Liquame animale stoccato in un invaso abusivo, il sequestro in un allevamento
AMASENO Aziende zootecniche sotto la lente dei carabinieri forestali. I controlli, ad opera dei militari della Stazione di Castro dei Volsci, hanno riguardato un allevamento di Amaseno situata in una zona boschiva sottoposta a vincoli ambientali. Qui i forestali, all' interno di un invaso ampio 1500 metri quadri e realizzato in un terreno agricolo con degli argini di terra rialzati, hanno trovato una enorme quantità di liquami provenienti dall' allevamento. È stato accertato che il liquame, essendo gli argini fatti di terra, è fuoriuscito dall' invaso finendo nei fossi di deflusso verso valle delle acque meteoriche. Sul posto anche i tecnici dell' Arpa che ha svolto rilievi tecnici finalizzati a verificare l' eventuale danno arrecato alle risorse ambientali e paesaggistiche. Il responsabile, proprietario di un' azienda zootecnica con oltre 300 capi di bufale, è stato denunciato alla Procura, mentre l' area interessata dall' invaso abusivo è stata posta sotto sequestro. Quest' ultimo controllo è solo uno dei tanti che i carabinieri del reparto forestale, con la collaborazione della Asl e dell' Arpa, stanno effettuando nelle aziende zootecniche della Valle del Sacco. Controlli finalizzati sia alla tutela del benessere animale che alla sicurezza alimentare in considerazione anche della prossimità di numerosi allevamenti del fiume Sacco che per gran parte rientra nell' omonimo Sin per la bonifica. Nei giorni scorsi è stata sanzionata, per complessivi 6mila euro, un' azienda di Ferentino all' interno della quale sono state rilevate diverse irregolarità nella gestione degli animali e nelle attrezzature utilizzate. P.P. © RIPRODUZIONE RISERVATA.