Testata La Stampa (ed. Vercelli)
Titolo "Così il web ci aiuta a semplificare il lavoro quotidiano delle imprese"
La Fiera in campo, giunta quest' anno alla sua quarantunesima edizione, costituisce da sempre anche un' occasione importante di riflessione sull' agricoltura. Che, come tutti gli ambiti economici, sta vivendo in questo periodo un' evoluzione velocissima. Ne parliamo con il presidente della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Alessandro Ciccioni. Presidente Ciccioni, cosa sta facendo il sistema camerale per l' agricoltura? «Dallo scorso dicembre, grazie a una collaborazione tra Accredia, Unioncamere e Infocamere, nelle visure camerali viene segnalato in automatico se un' impresa è in possesso di una certificazione bio. Si tratta di un' informazione importante sull' eccellenza delle nostre aziende: sono circa 60.000 in Italia quelle in possesso di questo riconoscimento, di cui 118 nella provincia di Vercelli e 93 in quella di Biella». E per quanto riguarda invece la digitalizzazione? Come può il comparto agricolo usufruirne al meglio? «Le Camere di Commercio sono diventate Punti Impresa Digitale (PID), ossia parte integrante del network Industria 4.0 riconosciuto dal ministero dello Sviluppo Economico. L' aspetto fondamentale di questo nuovo ruolo è che tutte le aziende, di qualunque settore esse siano, possono rivolgersi ai nostri uffici per avere informazioni su come il digitale può apportare dei vantaggi e sulle opportunità di finanziamento. Abbiamo già anche attivato un bando in questa direzione, che sta avendo un ottimo riscontro». Quali sono i servizi digitali che le Camere di Commercio mettono concretamente a disposizione delle aziende iscritte grazie alla tecnologia? «I servizi digitali a disposizione delle aziende sono davvero tanti: partiamo dalla possibilità di acquisire la firma o l' identità digitale (il cosiddetto SPID) per potere accedere in modo semplice a tutti i servizi on-line offerti dalla Pubblica amministrazione. Con questi strumenti di identificazione digitale si usufruisce anche del portale www.impresainungiorno.gov.it, che è lo strumento di accesso agli Sportelli unici per le Attività produttive dei singoli Comuni per l' avvio dell' attività o per gli altri adempimenti tipici del ciclo di vita dell' impresa. Inoltre, c' è anche il nuovo servizio on line «libridigitali.camcom.it», che consente alle aziende di poter gestire e conservare digitalmente, in modo semplice ed efficace, i libri sociali e contabili dell' impresa. E poi c' è il portale «fatturaelettronica.infocamere.it», che permette di emettere, inviare e anche archiviare gratuitamente tutte le fatture digitali non soltanto verso la Pubblica amministrazione, ma anche verso le altre imprese e verso i privati. E infine, il cassetto digitale dell' imprenditore (reperibile sul sito internet «impresa.italia.it»), che è il nuovo strumento dedicato al legale rappresentante o al titolare di un' attività imprenditoriale, il quale permette di avere sempre a disposizione tutte le informazioni ed i documenti ufficiali relativi alla vita della propria impresa. Ossia, per intenderci, le visure, gli atti di qualsiasi tipo, i bilanci, lo stato di avanzamento delle proprie pratiche e molte altre informazioni fondamentali, tutte a portata di touch».