Testata Il Gazzettino (ed. Padova)
Titolo Casa di riposo, ok dalla Regione
VIGONZA Casa di riposo, arriva il bollino blu dalla Regione. Il progetto per la realizzazione della struttura è stato infatti giudicato conforme alle prescrizioni e si accorciano così i tempi per l' avvio dei lavori che dovranno comunque aspettare la conclusione dell' iter burocratico. «Con viva soddisfazione riscontriamo che il percorso verso la costruzione della casa di riposo a Peraga sta muovendo passi importanti ha detto il sindaco Stefano Marangon - l' area Sanità e Sociale della Regione, con una nota datata 26 febbraio, ha comunicato che il progetto è conforme. Ora la Regione chiede alla Direzione Servizi sociali di rilasciare il parere obbligatorio e vincolante ai sensi di legge che darà origine alla procedura di accreditamento. Tale decisivo passaggio consentirà di chiudere la Conferenza dei servizi con l' emanazione del provvedimento conclusivo, ovvero il permesso di costruire alla società Numeria SGR Spa, che realizzerà l' opera. Siamo orgogliosi di vedere che il percorso sta per giungere al momento più atteso, quello dell' avvio dei lavori. Non posso che ringraziare il mio predecessore Nunzio Tacchetto per l' infaticabile opera intrapresa per ottenere questo importantissimo obiettivo». L' OPERAZIONE La casa di riposo sorgerà in via Paradisi a Peraga in un' area comunale di 11.200 metri quadri, adiacente al centro diurno e al distretto sanitario. Ad aprile dell' anno scorso è stata firmata la convenzione tra il Comune e l' Ati (Associazione temporanea d' impresa) che realizzerà la struttura adatta ad accogliere persone non autosufficienti. L' intervento costerà 12 milioni di euro ed il plusvalore generato dalla variante urbanistica, per il Comune, è stato stimato in un milione di euro che si tradurrà in nuove opere e servizi. Tra questi ultimi ci sono i 300 metri quadri destinati ai servizi assistenziali, con diritto di superficie del Comune per la durata di 99 anni, 4 miniappartamenti da 45 mq ciascuno assegnati per 20 anni al Comune, il 15% dei posti letto della struttura residenziale riservato ai vigontini, lo sconto del 10% sulle rette per i residenti nel Comune. L' ULTIMO PASSAGGIO Ottenuto il via libera della Regione e dopo il parere della Direzione dei Servizi sociali, sarà la volta dell' accreditamento regionale come casa di riposo, con complessivi 220 posti letto. «Mi auguro che l' attesa sia breve trattandosi di un servizio così importante e visto che ormai siamo in dirittura d' arrivo ha aggiunto il sindaco Marangon sicuramente con l' ultima comunicazione della Regione è stato messo un mattone importante per la costruzione di questo fondamentale servizio per i cittadini e per tutta la comunità, non solo vigontina». Lorena Levorato.