Testata Italia Oggi
Titolo Educare alla legalità fiscale
Torna nelle scuole di Roma e Provincia per il terzo anno consecutivo «Ti Spiego le tasse», l' iniziativa promossa dall' Odcec di Roma e Aidc Sezione di Roma con il patrocinio dell' Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, che ha l' obiettivo di trasmettere ai bambini della quarta e quinta classe della scuola primaria i primi concetti di legalità e lealtà fiscale insieme i rudimenti del nostro sistema tributario tra imposizione diretta ed indiretta. Nell' anno scolastico 2017-2018 hanno già aderito circa 20 istituti. Un numero destinato a crescere insieme agli appuntamenti in programma viste le nuove richieste che si aggiungono ogni settimana al calendario degli incontri. Il progetto si stima coinvolgerà, entro la fine del corrente anno scolastico, circa 3 mila bambini dislocati in 30 istituti. Nei due anni precedenti i commercialisti romani hanno incontrato, complessivamente, oltre 7 mila bambini. «Si tratta di un progetto educativo affrontato con grande entusiasmo e responsabilità sociale dai colleghi» ha commentato il Presidente dell' Odcec di Roma, Mario Civetta, «un' iniziativa che, al contempo, consente di potenziare lo spirito di gruppo e l' orgoglio di appartenenza alla categoria oltre a creare valore sul territorio». I 40 commercialisti dell' Odcec di Roma che hanno inizialmente aderito al progetto sono ora diventati quasi 170. Professionisti che gratuitamente hanno dedicato il proprio tempo prima ad una specifica formazione e poi alla divulgazione presso le classi dei piccoli alunni. A loro, con un linguaggio semplice e divertente e l' ausilio di giochi e disegni animati, sono trasferiti i principi dell' economia e dell' equità contributiva. La forza di questa iniziativa sta proprio nel comunicare i concetti in modo semplice e fruibile, adatto all' età dei piccoli destinatari. Il principale obiettivo è quello di stimolare l' interesse dei ragazzi e far sì che l' esperienza accresca la loro curiosità, anche dopo l' incontro, verso gli argomenti affrontati in classe con i commercialisti. Un' alfabetizzazione finanziaria sempre più necessaria alle generazioni del futuro. A sottolinearlo il report «Rilevazione sulle iniziative di educazione finanziaria in Italia nel triennio 2012-2014» pubblicato lo scorso anno a cura di Banca d' Italia, Ivass, Consob, Covip, Fondazione per l' Educazione Finanziaria e al Risparmio, Museo del Risparmio. Il rapporto documenta come il livello di cultura finanziaria degli italiani, adulti e studenti, sia tra i più bassi riscontrati nelle economie avanzate. Questo anche a fronte delle poche e frammentarie iniziative di educazione finanziaria avviate nel nostro Paese e al numero, molto modesto, di partecipanti. Basti pensare che sulle 206 iniziative censite nel triennio 2012-14, in quasi i due terzi dei casi i programmi hanno coinvolto meno di mille persone e che solo una iniziativa su dieci è arrivata a coinvolgere più di 10 mila partecipanti. Anche l' Ocse, nel confermare l' assoluta priorità da dedicare allo sviluppo di tali tematiche, definisce l' educazione finanziaria come «quel processo attraverso il quale i consumatori investitori migliorano le proprie cognizioni riguardo a prodotti, concetti e rischi in campo finanziario e sviluppano le abilità e la fiducia nei propri mezzi necessarie ad acquisire maggiore consapevolezza delle opportunità e dei rischi finanziari». In questa prospettiva l' Odcec di Roma, nella consapevolezza che il commercialista debba rafforzare il legame con il territorio ed essere sempre più presente nella società economica e civile, ha istituito, nell' ambito della commissione Pari Opportunità, una speciale sezione dedicata ai progetti educativi in materia economica e finanziaria. Inoltre, l' Odcec di Roma e l' Aidc Sezione di Roma, forti del successo delle scorse edizioni di «Ti Spiego le tasse», stanno ora lavorando allo sviluppo di un altro progetto di educazione finanziaria dedicato, questa volta, ai ragazzi della scuola media. Focus: la responsabilità in materia di credito e risparmio, questioni fondamentali in una fase storica in cui grande attenzione, sia normativa sia sociale, è dedicata al tema del sovraindebitamento. I colleghi e i dirigenti scolastici interessati alle iniziative possono contattare la presidenza dell' Odcec di Roma all' indirizzo e-mail: presidenza@Odcec.roma.it .