Testata Il Mattino di Padova
Titolo Taglio di 160 posti letto durante l' estate
Ridotte le sedute operatorie e gli ambulatori, reparti accorpati. Impegno per almeno 80 assunzioni a tempo determinatoSANITÀ» IL PIANO FERIE DELL' USL 6 EUGANEA Le ferie sono un diritto e l' Usl 6 Euganea si sta attrezzando per garantirlo a tutto il suo personale. Nei giorni scorsi la Direzione strategica dell' Azienda sanitaria più grande del Veneto ha firmato un accordo sul piano ferie per l' estate con Cgil, Cisl e Uil. Tagli di posti letto, accorpamenti di reparti, riduzione delle sedute operatorie e dell' attività ambulatoriale ma anche assunzione a tempo determinato di infermieri, operatori e ostetriche e anticipo dell' assunzione a tempo indeterminato del turn over del personale che andrà in pensione nel secondo semestre dell' anno: sono questi gli ingredienti che, adeguatamente miscelati fra loro e dosati in ciascuno dei cinque presidi ospedalieri tra città e provincia, garantiranno ai 7.780 dipendenti dell' Euganea di godersi un adeguato periodo di riposo.«L' Azienda» si legge nell' accordo sottoscritto, «si impegna a garantire i 15 giorni consecutivi lavorativi di ferie, fatte salve diverse richieste dei lavoratori». Al piano viene affiancato e applicato in caso di necessità oggettive legate all' impossibilità di garantire la programmazione delle ferie nelle singole Unità operative, il progetto di acquisizione di professionalità per l' assistenza diretta, attingendo dai fondi contrattuali. In questo caso sono previsti per i richiami in servizio gettoni da 50 euro per le emergenze per tutto il corso dell' anno, mentre dal primo giugno al 30 settembre 50 euro per turno diurno e 100 per il notturno per il personale infermieristico e 40 per il turno diurno e 80 per il notturno per gli operatori socio-sanitari. Per quanto riguarda l' ospedale Sant' Antonio vengono quasi dimezzati i posti letto in Week Surgery (da 28 a 15) e il reparto accoglierà i posti letto di Chirurgia che passeranno da 30 a 20. L' Ortopedia perde sette letti su 30 e ne accoglierà 7 di Week Surgery. I posti letto di Riabilitazione migrano all' ospedale di Piove di Sacco. Corposo il taglio del day Hospital che passa da 23 a 6 posti letto ma solo per il mese di agosto. Le sedute operatorie che in media sono 40 a settimana sono ridotte a seconda del periodo con un minimo di 17 sedute la settimana di Ferragosto.All' Immacolata Concezione di Piove di Sacco vengono accorpati Geriatria e Medicina con un taglio di 22 posti letto fra i due reparti, mentre neurologia e Medicina Fisica e Riabilitazione che perdono ciascuno 4 posti letto, faranno spazio alla Lungodegenza. Ridotte anche qui le sedute operatorie ma sempre garantite le urgenze. Camposampiero vedrà solo il trasferimento dei 23 posti di Week Surgery migrare nei reparti chirurgici e una flessione dell' attività operatoria.A Cittadella si uniscono Ortopedia e Artroprotesi con un taglio di 16 posti letto su 36. La Cardiologia perde da 5 a 8 posti, Lungodegenza e medicina Fisica e Riabilitazione rinunciano a 5 posti ciascuna e vengono accorpate. Ridotta l' attività operatoria e gli interventi in ambulatorio. Le sedute operatorie vengono ridotte, quasi dimezzate il mese di agosto.L' ospedale di Schiavonia vedrà la sua Ortopedia con meno posti letto e con l' accorpamento della Week Surgery. Tagli anche per la Chirurgia e il compaparto Orl, Urologia e Ginecologia, mentre ci sarà una rimodulazione dei posti letto di medicina monitorati e Terapia intensiva. Prevista una diminuzione degli interventi in sala operatoria con un minimo di 17 sedute nella settimana tra il 13 e il 17 agosto. Il piano non prevede tagli ai servizi territoriali, che saranno garantiti con la riorganizzazione del personale.