Testata Italia Oggi
Titolo Ruoli senza destinazione
Le segnalazioni a pochi giorni dalla chiusura della rottamazione bis Non risultano recapitate le comunicazioni Rottamazione bis, le comunicazioni sui ruoli non arrivano, o arrivano col contagocce. Le lettere, che avrebbero dovuto informare i contribuenti sui carichi 2017 affidati dagli enti creditori entro il 30 settembre 2017, consentendo in tal modo di conoscere l' esposizione debitoria e aderire alla sanatoria bis in scadenza il 15 maggio prossimo, sono arrivate a pochi fortunati, o stanno arrivando a pochissimi giorni dalla scadenza o «c' è il rischio che arrivino a rottamazione bis chiusa», fa notare a ItaliaOggi Antonio Gigliotti, direttore di Fiscal focus che su Facebook ha lanciato l' allarme. L' anomalia comunque non è stata riscontrata solo da Gigliotti, anche per Gilberto Gelosa, responsabile per il fisco del consiglio nazionale dei dottori commercialisti, «non tutte le comunicazioni sono giunte a destinazione e ciò non agevola l' utilizzo della sanatoria». I destinatari delle comunicazioni dunque sono molto al di sotto della stima circolata alcune settimane fa di circa 300 mila invii. Gigliotti osserva che «in questo modo i contribuenti non sono stati messi in condizione di sanare la loro posizione. Se la comunicazione arriva in questi giorni, come sta accadendo in molti casi, il contribuente non ce la fa. Le istituzioni di riferimento dovrebbero segnalare l' incongruenza». Marco Cuchel, presidente di Anc conferma a ItaliaOggi che le lettere «in effetti non risultano recapitate. Alcuni miei clienti sono andati all' Agenzia della riscossione per avere l' estratto». E questa è la strada che indica anche Claudia Marinozzi, avvocato tributarista in Milano: «Ovviamente potrebbe essere solo una caso ma pare strano che nessuno che conosco si sia trovato nella condizione di avere dei carichi del 2017 non ancora notificati. La mancata comunicazione di ruoli non conosciuti tuttavia potrebbe penalizzare i contribuenti in quanto questi ignorando di essere destinatari di carichi non presenteranno o meglio non si porranno minimamente il problema se presentare o meno istanza di rottamazione, i cui termini scadranno a brevissimo. Visto che oramai i termini per la presentazione dell' istanza per la rottamazione sono imminenti mi sentirei di consigliare in linea generale di verificare presso l' Agenzia delle entrate-riscossione la presenza o meno di debiti rottamabili, così da evitare di perdere l' opportunità di chiudere favorevolmente la propria posizione con l' agente della riscossione». Dall' Agenzia delle entrate-riscossione tuttavia fanno sapere che ad oggi non risultano anomalie e che le comunicazioni, di cui non si quantifica il numero, sono state spedite nei tempi. La legge sulla rottamazione bis ha previsto che entro il 31 marzo 2018 l' Agenzia delle entrate-riscossione avrebbe dovuto inviare al contribuente tramite posta ordinaria una comunicazione in cui sono indicati i carichi dell' anno 2017 affidati dagli enti creditori entro il 30 settembre scorso, per i quali non risulta ancora notificata la relativa cartella/avviso. E quest' anno, accanto ai carichi, la lettera per chi l' ha ricevuta aveva anche una parte precompilata con il preconto in caso di adesione alla rottamazione. Adc (Associazione dottori commercialisti) ha inviato una lettera al direttore di Riscossione per evidenziare, poi, una serie di disservizi gravanti soprattutto su Roma. La sanatoria bis, a meno di proroghe dell' ultimo secondo, concesse dal governo in carica per gli affari correnti, chiuderà i battenti entro martedì 15 maggio. Per consentire ai contribuenti dell' ultimo minuto di aderire gli sportelli resteranno aperti anche oggi per assistere i cittadini che hanno necessità di recarsi direttamente agli uffici. È il primo dei cinque sabati di apertura straordinaria previsti dal nuovo contratto collettivo nazionale. Gli sportelli saranno aperti dalle ore 8,15 alle ore 13,15 e saranno forniti tutti i tradizionali servizi, ad eccezione di quelli di cassa © Riproduzione riservata.