Testata Italia Oggi
Titolo Inquinamento luminoso, nuoce molto agli insetti
In 27 anni sono diminuiti del 75% Nell' ottobre 2017 uno studio tedesco, ripreso da Le Figaro, ha reso consapevoli dell' urgenza della crisi ecologica che si sta verificando nelle campagne. Il numero degli insetti, mosche, zanzare, farfalle, è diminuito del 75% negli ultimi 27 anni in alcuni siti della Germania, secondo quanto hanno pubblicato alcuni entomologi nella rivista scientifica Plos One. Un disastro non solo per gli insetti, ma anche per tutte le specie che si cibano di loro, in primo luogo per gli uccelli, le cui popolazioni sono altrettanto rapidamente in declino nelle aree agricole. Tra le spiegazioni avanzate inizialmente per spiegare il crollo della popolazione di questi insetti c' è l' intensificazione dell' agricoltura che fa uso massiccio di insetticidi e il riscaldamento climatico. Ma non sono sufficienti a spiegarne il crollo, come hanno riconosciuto gli autori dello studio. Altri ricercatori tedeschi hanno spiegato, nella rivista Annals of Applied Biology, ripresa da Le Figaro, che gli insetti in questione potrebbero soffrire degli effetti dell' illuminazione artifiale, le luci notturne, anche in campagna. I ricercatori hanno scoperto che i siti tedeschi dove è stata provata la diminuzione considerevole di insetti, che hanno bisogno della luce naturale per orientarsi, corrisponde a regioni con un importante grado di inquinamento luminoso. © Riproduzione riservata.