Testata Il Sole 24 Ore
Titolo Con pluralità di legali istanza unica per le spese
la sentenza L' adozione del provvedimento di distrazione delle spese processuali, nel caso di pluralità di difensori, è condizionata dall' attestazione dell' omessa riscossione dei compensi da parte di tutti i difensori. Detto questo, però, l' istanza può essere presentata anche da un solo legale. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, sesta sezione civile, con l' ordinanza 21281 del 29 agosto, la quale precisa l' operatività dell' articolo 93 Cpc e fissa il principio per la riscossione degli onorari su provvedimento del giudice nel caso di pluralità di difensori. La norma - scrive la Cassazione - prevede che il difensore con procura possa chiedere al giudice la distrazione delle spese processuali e gli onorari non riscossi se la parte non ha corrisposto gli onorari e se le spese vive sono state anticipate dal difensore. Nel caso di pluralità di legali, se per l' anticipo delle spese processuali è sufficiente l' affermazione di uno degli avvocati del collegio, per gli onorari, se la parte ha più difensori, è necessaria l' attestazione dell' omessa riscossione dei compensi da parte di tutti i legali. La dichiarazione, però, può essere resa da uno solo dei legali indicati in procura, ma con riferimento all' intero collegio. © RIPRODUZIONE RISERVATA.