Testata Corriere Adriatico (ed. Ascoli)
Titolo «I contributi post sisma pronti a metà di ottobre»
L' Arengo rassicura i beneficiari del Cas: «Solo problemi tecnici» LA POLEMICA ASCOLI Le lamentele per i ritardi nel pagamento dei contributi di autonoma sistemazione, i Cas, destinati alle famiglie con una abitazione dichiarata inagibile e fermi allo scorso mese di luglio, trovano ora una risposta ufficiale dall' Arengo. «Il pagamento dei contributi per autonoma sistemazione relativi a luglio 2018 spiega l' amministrazione comunale - ha registrato un ritardo rispetto alla consueta tempistica necessaria alla liquidazione dei Cas. Purtroppo, alla già complessa procedura che permette il trasferimento dei fondi regionali, dapprima alle casse comunali e poi ai conti correnti degli aventi diritto, si è aggiunta un' ulteriore fase di rendicontazione necessaria per il trasferimento dei fondi europei per il terremoto. Tale ulteriore incombenza ha generato il ritardo, soprattutto tra i Comuni che annoverano un numero cospicuo di sfollati». E dopo la spiegazione tecnica dei ritardi, l' Arengo conferma l' atteso sblocco dei contributi per metà ottobre: «Le problematiche sorte su tale nuova rendicontazione sono state risolte e, conseguentemente, la Regione Marche trasferirà nei primi giorni della prossima settimana, con proprio decreto, i fondi per il pagamento di luglio. Di conseguenza, considerata la tempistica dei bonifici bancari, l' accreditamento sui conti correnti potrà avvenire nei primi giorni della settimana successiva, ovvero intorno a metà ottobre». E stando proprio ai prospetti pubblicati dalla Regione Marche per i Cas di luglio e agosto (ovviamente manca anche settembre), sulla casella dei pagamenti c' è scritto «in elaborazione». Ad Ascoli città, secondo l' ultimo aggiornamento sul sito regionale, risultano 838 (per un totale di 1993 persone) i nuclei familiari ascolani che sono attualmente in attesa dei soldi. l. marc. © RIPRODUZIONE RISERVATA.