Testata Il Sole 24 Ore
Titolo E-fattura, una sola delega per tutti gli incarichi ricevuti
INTERMEDIARI Arriva il provvedimento dell' Agenzia: da ieri l' invio «massivo» tramite pec Dal 30 novembre ammessa la trasmissione puntuale di una delega per ogni cliente Invio in modalità massiva attraverso il servizio Entratel o puntuale tramite web dei dati essenziali per l' attivazione delle deleghe all' utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica: con provvedimento n. 291241 pubblicato ieri 5 novembre 2018, l' agenzia delle Entrate, oltre ad ampliare le modalità di comunicazione delle deleghe che vanno ad affiancarsi a quella tradizionale con deposito fisico presso l' Ufficio competente e a quella conferita direttamente da parte del delegante utilizzando l' area web riservata, sono stati approvati il nuovo modulo per il conferimento/revoca delle deleghe all' utilizzo dei servizi di fatturazione elettronica, che sostituisce il precedente modello approvato con provvedimento del 13 giugno 2018, e il modulo per la consultazione del cassetto fiscale. Moduli I servizi delegabili per la e-fattura sono quelli per la loro consultazione e acquisizione compresi i loro duplicati informatici, di consultazione dei dati rilevanti ai fini Iva, di registrazione dell' indirizzo telematico, di fatturazione elettronica e conservazione e di accreditamento e censimento dispositivi. La delega può essere conferita a non più di 4 soggetti e con una durata stabilita dal delegante entro il limite di 2 anni dalla data del conferimento; in caso di mancata indicazione della durata, la stessa è automaticamente fissata a 2 anni, salvo revoca. Quanto invece alla delega al cassetto fiscale, la stessa permette all' intermediario di consultare le informazioni ivi contenute. Questo servizio è delegabile esclusivamente a favore degli intermediari, fino a un massimo di 2. La durata della delega è automaticamente fissata a 4 anni, salvo revoca. Modalità di presentazione In caso di conferimento di delega per i servizi di fatturazione elettronica, il modulo continuerà a dovere essere sottoscritto dal delegante e consegnato all' intermediario delegato, il quale provvederà a inviare all' Agenzia i dati essenziali per l' attivazione delle deleghe entro 90 giorni dalla data di sottoscrizione del modulo o entro 2 giorni lavorativi in caso di revoca di deleghe già conferite. Gli intermediari sono obbligati a conservare anche elettronicamente i moduli di delega o di revoca, unitamente a copia dei documenti di identità dei deleganti, e a provvedere alla loro numerazione e annotazione giornaliera in un apposito registro cronologico. Al fine di attivare le deleghe, una volta ricevuto il modulo sottoscritto, l' intermediario può, oltre a procedere al deposito fisico presso l' Ufficio, inviare in maniera massiva le informazioni circa le deleghe ricevute, sino a un massimo di 2.500 per invio, trasmettendo una comunicazione telematica attraverso il servizio Entratel. Con l' invio massivo si trasmetteranno le informazioni utili all' attivazione, e cioè elenco dei contribuenti, tipologia e numero del documento di identità del sottoscrittore, servizi delegati, date di conferimento e di scadenza della delega, la quale può essere conferita per un periodo massimo di due anni. Ulteriore informazione necessaria per l' attivazione è la comunicazione di alcuni elementi di riscontro risultanti dalla dichiarazione Iva dell' anno precedente e cioè ammontare di volume d' affari, imposta a debito e a credito. Inoltre, occorrerà trasmettere una dichiarazione sostitutiva di notorietà con cui l' intermediario dichiara di avere ricevuto specifica delega e che l' originale del modulo è conservato per 10 anni. Modalità alternativa all' invio massivo è quello puntuale da effettuare, per ciascuna delega o revoca, tramite una apposita funzionalità web attiva nell' area riservata dell' intermediario. Per ogni delega trasmessa massivamente o in maniera puntuale, efficaci entro due giorni dalla comunicazione telematica o dalla richiesta, viene inviata una comunicazione a mezzo Pec al delegante per informarlo dell' avvenuta attivazione delle delega ai servizi di fatturazione elettronica. L' invio massivo per l' attivazione delle deleghe è attivo da ieri, mentre la trasmissione puntuale a mezzo web lo sarà dal 30 novembre: entrambi i servizi saranno utilizzabili dall' intermediario nell' area riservata a sua disposizione. Invio con Pec In caso di mancata presentazione della dichiarazione Iva dell' anno precedente, e quindi di impossibilità di elementi di riscontro, non si potrà procedere alla presentazione dei dati essenziali della delega in maniera massiva o puntuale. Per agevolare l' adempimento, i soggetti cui è stata conferita procura speciale per la presentazione del modulo, e che autenticano la firma del delegante, possono predisporre un file, firmato digitalmente, per ciascun soggetto delegato, contenente copie delle deleghe e dei documenti di identità dei sottoscrittori, prospetto con gli elementi essenziali delle deleghe e dichiarazione sostitutiva con cui si attesta di aver ricevuto specifica procura alla presentazione dei moduli con impegno a conservare gli originali dei moduli per 10 anni. Il file va inviato tramite Pec. © RIPRODUZIONE RISERVATA.