Testata La Nazione (ed. Livorno) - Il Telegrafo
Titolo Villamarina, organici da rinforzare «Vanno assunti nuovi medici»
Sopralluogo al presidio del sindaco Giuliani e dell' assessore Di Giorgi «E' FONDAMENTALE rafforzare gli organici dell' ospedale di Villamarina». Lo affermano il sindaco Massimo Giuliani e l' assessore Margherita Di Giorgi al termine di una visita al presidio ospedaliero per verificare le criticità e mettere in atto le azioni più efficaci per superarle. Anche i sindacati hanno già chiesto all' Asl di rispettare gli impegni presi sugli organici. Nella visita, che ha riguardato solo alcuni reparti, sono stati accompagnati dal nuovo direttore dei presidi ospedalieri di Piombino, Cecina ed Elba, la dottoressa Giovanna Poliseno. «E' stato un confronto molto utile che è servito a mettere a fuoco le problematiche esistenti - ha affermato l' assessore Margherita Di Giorgi - è stato ribadito l' impegno dell' amministrazione comunale per qualificare e migliorare i servizi. Per quanto riguarda il Punto nascita, rimane ferma la convinzione che questo reparto debba rimanere a Piombino, con una necessaria crescita dell' organico e soprattutto di medici e con il superamento delle attuali criticità di accreditamento». Centrale la questione dell' organico evidenziata in modo particolare dal sindaco Giuliani. «In accordo con la direzione aziendale e con i medici responsabili, stiamo provvedendo ad affrontare insieme le criticità nell' organico sanitario, derivato soprattutto dalla perdita di medici sia in chirurgia sia in ortopedia per pensionamenti e trasferimenti» ha evidenziato il sindaco. «E' fondamentale - ha proseguito - che, al di là di quelli che saranno i futuri assetti che passeranno anche dall' apertura del reparto di psichiatria e dell' emodinamica, sia consolidata l' operatività della nostra struttura ospedaliera attraverso la necessaria assunzione di nuovi medici nei reparti già esistenti». Fra le questioni affrontate anche quella del parcheggio dell' ospedale (uno dei punti deboli della struttura), che è in fase di realizzazione. «Comprendiamo benissimo i disagi e di questo ci scusiamo - ha dichiarato la Di Giorgi - allo stesso tempo però i lavori sono necessari per migliorare la situazione e termineranno comunque in un paio di mesi».