Testata La Tribuna di Treviso
Titolo «Patrimoniale e addizionale per battere le povertà»
LEU E SINISTRA La patrimoniale per redditi sopra ai 70 mila euro. E in Veneto, il ripristino dell' addizionale Irpef, per poter avere 115 milioni da investire nel socio sanitario e favore delle fasce più deboli. Sono le due proposte forti che Sinistra Italiana e Leu, con Coalizione Civica, hanno lanciato ieri nell' incontro a Ca' del Galletto con Rosella Muroni, per parlare di finanziaria, governo, e prossime amministrative.«Giusto aiutare i poveri, le fasce deboli e i disoccupati, ma non possono essere puro deficit che cresce», hanno detto Muroni, ma anche il consigliere regionale Piero Ruzzante, e l' ex deputato Michele Mognato, il segretario veneto Mdp, Gabriele Scaramuzza, l' ex capogruppo di Sel Sinistra unita a Treviso, Said Chaibi , e il coordinatore di Coalizione Civica, Luigi Calesso, e quello provinciale di Si, Renato Zanivan. Di qui la proposta di introdurre la patrimoniale, come strumento di redistribuzione e di maggiore eguaglianza». Sul fronte elettorale, Muroni ha indicato l' orizzonte degli schieramenti civici anti Lega e anti-M5S come possibili «aggregatori» dell' alternativa, per le prossime comunali di maggio e per le regionali 2020. --