Testata Italia Oggi
Titolo Lapet, boom di iscrizioni
Un' analisi dei trend dell' Associazione. Crescita annua del 10,5% Dal 2009 gli associati aumentati del 100% Sempre più ambita l' iscrizione alla Lapet che, di anno in anno, registra un apprezzabile trend di crescita. I dati relativi all' anno appena trascorso (2018), dimostrano un incremento costante del numero dei nuovi iscritti rispetto all' anno precedente (2017). Estendendo poi il periodo di analisi a 10 anni, si evince che rispetto al 2009 i nuovi iscritti sono cresciuti di quasi il 100%. In particolare, la percentuale media di crescita nel decennio è del 10,5%. Numeri decisamente incoraggianti che la Lapet è riuscita a conseguire grazie ad una politica associativa vincente. «Sempre più professionisti scelgono di essere tributaristi qualificati Lapet, perché l' associazione continua ad essere, come già il Cnel l' ha definita, la più rappresentativa sul territorio nazionale, senza considerare i vantaggi in termini di servizi» ha commentato il presidente nazionale Roberto Falcone. Significativo è lo sviluppo della componente femminile e dei giovani. «Tali dati sono in aumento rispetto al passato» ha aggiunto il segretario nazionale Giovanna Restucci. Un altro aspetto particolarmente interessante è quello relativo alle iscrizioni delle società di cui alla legge 4/2013. Oggi, rispetto al 2014, le società iscritte Lapet sono triplicate. «Dal 2014 infatti, a seguito delle disposizioni normative introdotte dalla legge n.4/2013, abbiamo provveduto ad aggiornare il nostro regolamento d' iscrizione, prevedendo la possibilità di accesso non solo alle persone fisiche ma, anche alle società, gli studi professionali associati e le cooperative. La scelta di costituirsi in società è infatti motivata da evidenti vantaggi» ha spiegato Falcone. Una strutturazione più adeguata alle richieste del mercato, non solo rende più competitivi ma permette di godere di aliquote più basse, sia dal punto di vista fiscale che previdenziale. I soci delle società professionali possono, ad esempio, essere iscritti alla gestione commercianti Inps, mentre quelli delle cooperative al fondo lavoratori dipendenti. Da non sottovalutare poi la tutela dal punto di vista penale, la Corte di cassazione ha condannato per esercizio abusivo della professione una società professionale non abilitata e qualificata. «Ora, considerato che è appena trascorso un mese dall' inizio del nuovo anno e in base alle domande già in fase di istruttoria e prossime all' iscrizione, è possibile pronosticare che, anche per i prossimi mesi, potremo registrare un segno positivo. Tale fenomeno, in definitiva, conferma la nostra affidabilità e serietà» ha evidenziato Falcone. Essere iscritto Lapet è altresì economicamente vantaggioso. «Il forte incremento del numero degli iscritti e l' oculata gestione associativa ci ha permesso di agire in favore degli stessi associati, confermando anche per il 2019 la riduzione della quota associativa» ha ricordato il tesoriere nazionale Marco Del Giudice. E non è tutto, occorre ricordare l' attenzione che la Lapet rivolge anche nei confronti di chi è ancora agli esordi dell' attività professionale. Dal 2009 è previsto un accesso agevolato per i giovani fino ai 25 anni ed in possesso dei requisiti di cui al regolamento d' iscrizione. «Investire sui giovani è uno dei nostri principi etico-associativi, saranno loro il futuro della nostra associazione ed i professionisti del domani» ha ricordato il presidente. Per ogni ulteriore informazione è possibile consultare il link Iscriviti del sito www.iltributarista.it.